Borse Asia-Pacifico: In ripresa Shanghai, scende ancora Hong Kong

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1,3%, l'Hang Seng ha perso lo 0,3%.

CONDIVIDI
La maggior parte delle principali borse della regione Asia-Pacifico ha chiuso oggi in calo.
Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1,3% a 1.902,05 punti. In luce il settore delle utilities. Guangxi Guiguan Electric Power (CNE0000011Y9) ha chiuso in rialzo del 2%, Huaneng Power International (CN0009115410) del 2,4% e Datang International Power Generation (CNE1000002Z3) dell'8%. Guangxi Guiguan Electric Power ha ricevuto dal Governo cinese un aiuto finanziario per la ricostruzione di due sue centrali elettriche devastate dal terremoto dello scorso anno nella provincia dello Sichuan. Il mercato specula ora sul fatto che altre compagnie del settore riceveranno degli aiuti statali. I bancari hanno recuperato parte del terreno perso nei giorni precedenti. Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha guadagnato l'1,1%, China Construction Bank (CN000A0HF1W3) l'1,1% e Bank of China (CNE1000001Z5) l'1,4%.
L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,3% a 14.377,44 punti. Dopo le forti perdite delle scorse sedute alcuni titoli del listino della città costiera hanno registrato oggi una ripresa. HSBC (GB0005405286) ha guadagnato l'1%, CNOOC (HK0883013259) l'1,1% e China Unicom (HK0762009410) il 5,2%. Lenovo (HK0992009065) ha perso un ulteriore 9,4%. Il primo produttore cinese di computer era crollato ieri del 26% dopo aver lanciato un profit warning.
Tra gli altri listini della regione il Kospi a Seul ha perso il 2,1%, il Taiwan Weighted a Taipei lo 0,7% e lo Straits Times a Singapore l'1,2%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato l'1,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption