Borsainside.com

La Borsa di Tokyo chiude in forte ribasso, crollano Toshiba e Nintendo

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso il 3,1% a 7.994,05 punti ed il Topix il 3% a 794,03 punti.

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso il 3,1% a 7.994,05 punti ed il Topix il 3% a 794,03 punti. La recessione si sta inasprendo anche nel Paese del Sol Levante. Il Ministero del Commercio ha comunicato che la produzione industriale è calata lo scorso mese del 9,6%. Si è trattato della più forte flessione da quando Tokyo iniziò ad elaborare questa statistica nel 1953.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

Il tasso di disoccupazione è salito inoltre a dicembre rispetto a novembre dal 3,9% al 4,4%. Si è trattato del maggiore incremento da più di 40 anni. Anche le notizie arrivate dal fronte societario hanno segnalato che le condizioni macroeconomiche in Giappone stanno velocemente deteriorando. Toshiba (JP3592200004) è crollato del 17,4%. Il conglomerato ha annunciato di attendersi per il corrente esercizio perdite di ¥280 miliardi. In precedenza Toshiba aveva previsto un utile di ¥70 miliardi. Nintendo (JP3756600007) ha chiuso in calo del 12,5%.

Anche il gigante dei videogiochi ha lanciato un profit warning per il corrente esercizio. Nippon Sheet Glass (JP3686800008) ha perso il 14,2%. Il leader mondiale nella produzione di componenti in vetro di edifici e automobili si attende per la prima volta dopo sei anni delle perdite per l'intero esercizio. Nippon Sheet Glass ha annunciato inoltre che taglierà il 15% del suo organico. Nel settore del trasporto marittimo Mitsui O.S.K. Lines (JP3362700001) ha perso il 12,2%, Kawasaki Kisen Kaisha (JP3223800008) il 13% e Nippon Yusen (JP3753000003) il 15,9%. Le tre compagnie hanno ridotto le loro stime per l'intero esercizio dopo che il Baltic Dry, l'indice che misura i costi del trasporto navale delle merci, ha registrato una flessione record lo scorso trimestre. Toyota (JP3633400001) ha perso il 4,1%.

Secondo quanto riporta il quotidiano finanziario "Nikkei" le perdite operative del colosso dell'automobile potrebbe salire nel corrente anno fiscale a ¥400 miliardi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS