La Borsa di Tokyo chiude in netto calo, male gli esportatori

Il Nikkei ha perso il 2,4% ed il Topix il 2,5%.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in netto calo. Il Nikkei ha perso il 2,4% a 9.038,69 punti ed il Topix il 2,5% a 859,71 punti. Gli esportatori hanno guidato la lista dei ribassi. Honda (JP3854600008) ha perso il 3,1%, Canon (JP3242800005) il 4,8% e Sony (JP3435000009) il 5,8%. Lo yen è salito oggi in Asia rispetto al dollaro ai suoi più alti livelli da circa due mesi. La valuta giapponese si è apprezzata inoltre anche rispetto all'euro. Panasonic (JP3866800000) ha perso il 7,6%. La prima impresa al mondo dei prodotti di elettronica di consumo si attende per il corrente esercizio delle perdite superiori alle attese degli analisti.

Tra i bancari Mizuho Financial Group (JP3885780001) ha chiuso in ribasso del 3,8%. La seconda banca giapponese ha annunciato venerdì scorso di aver chiuso lo scorso esercizio fiscale in rosso di ¥588,8 miliardi e di voler raccogliere nuovo capitale per ¥800 miliardi.

Il calo dei prezzi delle commodities ha pesato sui titoli delle grandi holdings commerciali. Mitsui & Co. (JP3893600001) ha perso il 4,2%, Mitsubishi Corp. (JP3898400001) il 3,4%, Sumitomo Corp. (JP3404600003) il 2,2% e Itochu (JP3143600009) il 2,5%. Il prezzo del petrolio ha perso venerdì a New York lo 0,7%, quello del rame lo 0,5%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Nel settore dell'industria farmaceutica Chugai (JP3519400000) ha guadagnato il 4,6%. I casi di influenza suina stanno aumentando in Giappone. Chugai vende l'antivirale Tamiflu che è risultato essere efficace contro la febbre suina.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption