Borse Asia-Pacifico: Shanghai chiude in forte rialzo, scende Hong Kong

Lo Shanghai Composite ha guadagnato quasi il 3%. L'Hang Seng ha perso lo 0,6%.

CONDIVIDI
Quasi tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 2,7% a 3.076,65 punti. L'indice PMI relativo al settore manifatturiero è salito lo scorso mese in Cina a 55,2 punti. Era da diciotto mesi che questo indicatore non raggiungeva tali livelli. La notizia ha fatto aumentare la fiducia degli investitori sulla ripresa economica in Cina. Il mercato azionario cinese ha beneficiato oggi inoltre di una serie di convincenti trimestrali. SAIC Motor (CNE000000TY6) ha guadagnato il 6,3%. Grazie agli stimoli per l'economia lanciati dal Governo il primo produttore cinese di automobili ha potuto quasi decuplicare i suoi profitti nel terzo trimestre. Suning Appliance (CNE000001KF2) ha chiuso in rialzo del 3,2%. La maggiore catena cinese per la vendita di elettrodomestici ha aumentato lo scorso trimestre il suo utile netto del 15% a CNY 705 milioni. China Pacific Insurance (CN0003580601) ha guadagnato il 5,4%. La terza impresa cinese del settore delle assicurazioni ha generato lo scorso trimestre un utile netto di CNY 1,7 miliardi. Nello stesso periodo dello scorso anno China Pacific Insurance aveva registrato una perdita di CNY 1,64 miliardi. I timori legati alla diffusione dell'influenza suina hanno messo le ali ai farmaceutici. Hualan Biological (CNE000001JN8), Beijing Tiantan Biological Products (CNE000000WF9) e Shenzhen Neptunus Bioengineering (CNE000000X95) hanno guadagnato il 10%. Tra i titoli delle imprese immobiliari e finanziarie attive nella zona di Shanghai Shanghai Lujiazui Finance & Trade Zone Development (CNE000000HH6) ha guadagnato l'8,9%, Shanghai Jielong Industry Group (CN0005813919) il 10% e Shanghai Jin Jiang International Industrial Investment (CN0008879644) il 10%. Secondo il "South China Morning Post" il progetto di costruzione di un parco divertimenti di Walt Disney (US2546871060) a Shanghai avrebbe ricevuto l'approvazione dall'organismo responsabile della pianificazione economica in Cina.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,6% a 21.620,19 punti. Il debole dato sulle spese per consumi negli USA ha pesato sugli esportatori. Esprit (BMG3122U1457) ha chiuso in calo dell'1,6% e Li & Fung (BMG5485F1445) del 3,7%. Le perdite registrate venerdì scorso dal settore finanziario a Wall Street hanno penalizzato i bancari. HSBC (GB0005405286) ha perso l'1%, Hang Seng Bank (HK0011000095) lo 0,5%, Bank of East Asia (HK0023000190) il 2,7% e BOC Hong Kong (HK2388011192) l'1,5%. Tra i petroliferi CNOOC (HK0883013259) ha perso l'1,2%, PetroChina (CN0009365379) l'1,3% e Sinopec (CN0005789556) lo 0,7%. Il prezzo del petrolio ha chiuso venerdì a New York in ribasso del 3,6%. Tencent (KYG875721485) ha guadagnato il 4,4%. Credit Suisse ha alzato il suo target price per il titolo dell'operatore della più diffusa piattaforma di instant messaging in Cina a HKD 153,60.

Tra gli altri listini della regione l'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso il 2,2%, lo Straits Times a Singapore lo 0,2%, il Kospi a Seul l'1,4% e il Taiex a T
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro