La Cina taglia ancora i tassi per sostenere la crescita

La Cina taglia ancora i tassi per sostenere la crescita
La Cina ha tagliato ancora i suoi tassi d'interesse. © Shutterstock

I tassi sui prestiti ad un anno scenderanno a partire da domenica dal 5,60% al 5,35%.

CONDIVIDI

La Banca Centrale della Cina ha tagliato per seconda volta in tre mesi i suoi tassi d'interesse nel tentativo di sostenere la crescita. I tassi sui prestiti ad un anno scenderanno a partire da domenica dal 5,60% al 5,35%, mentre il tasso sui depositi passerà dal 2,75% al 2,50%.

La Banca Centrale della Cina indica in una nota che l'odierna misura punta "a mantenere i tassi d'interesse reali adeguati alle tendenze di fondo della crescita economica, dei prezzi e dell'occupazione".

"Ciò non rappresenta un cambiamento della direzione della politica monetaria".

Il riferimento ai "tassi d'interesse reali" segnala che il rallentamento dell'inflazione ha giocato un ruolo importante nella decisione dell'istituto. Un articolo pubblicato lo scorso 25 febbraio nel giornale ufficiale della Banca centrale cinese ha avvertito che i rischi di deflazione sono maggiori di quanto suppongano molti economisti.

I prezzi al consumo sono aumentati a gennaio in Cina dello 0,8%, contro il +1,5% di dicembre. Si è trattato del più basso aumento dal novembre del 2009. I prezzi alla produzione sono calati per il trentacinquesimo mese di fila.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro