Borse Asia-Pacifico: Chiusura forte flessione, pesano timori Cina

Borse Asia-Pacifico: Chiusura forte flessione, pesano timori Cina
Pollice verso il basso per le borse asiatiche. © Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso il 2,2% a 3.115,89 punti.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in forte flessione.

Lo Shanghai Composite ha perso il 2,2% a 3.115,89 punti. Il settore manifatturiero cinese si è indebolito ulteriormente. Markit ha comunicato oggi che in base alle sue stime preliminari l'indice Caixin PMI per la Cina è calato a settembre a 47 punti. Si tratta del più basso livello dal marzo del 2009.

I timori legati allo stato di salute dell'economia hanno pesato sui ciclici. Sany Heavy Industry (CNE000001F70), il maggiore produttore cinese di macchinari, ha perso il 3,6%. Anhui Conch Cement (CNE0000019V8), il leader del settore cementiero della Cina, ha perso il 3,2%. Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8), il primo produttore cinese di alluminio, ha perso il 4,3%.

Citic Securities (CNE000001DB6) ha chiuso in ribasso del 4,1%. Secondo quanto riporta "Bloomberg" le indagini avviate dalle autorità cinesi avrebbero accertato che il broker si è reso colpevole del reato di insider trading.

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha perso il 2,2%, l'S&P/ASX 200 a Sydney il 2,1%, il Taiex a Taipei il 2,1% e il Kospi a Seul l'1,9%. Il FTSE Straits Times a Singapore sale al momento dello 0,8%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro