Borse Asia-Pacifico: Shanghai riprende a scendere, minimi da agosto

Borse Asia-Pacifico: Shanghai riprende a scendere, minimi da agosto
Pollice verso il basso per la Borsa di Shanghai. © Shutterstock

Lo Shanghai Composite ha perso il 2,4% a 2.949,60 punti.

CONDIVIDI

Eccetto Shanghai le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha perso il 2,4% a 2.949,60 punti. Si tratta del più basso livello dallo scorso 26 agosto. La seduta è stata molto volatile. I dati sul commercio estero della Cina nel mese di dicembre sono stati migliori delle attese. Tuttavia le esportazioni e le importazioni hanno registrato un nuovo calo, rispettivamente il sesto ed il quattordicesimo di fila.

Anche l’ulteriore stabilizzazione dello yuan non ha potuto sostenere la Borsa di Shanghai. Gli operatori hanno osservato che la fiducia nel mercato azionario cinese resta fragile a causa dei persistenti timori legati al rallentamento dell’economia.

Il settore high-tech è stato particolarmente penalizzato dalle vendite. China National Software & Service (CNE000001BB0) ha perso il 4,4%, Hundsun Technologies (CNE000001GD5) il 5,4%, Neusoft (CNE000000KJ6) il 6% e Yonyou Network (CNE0000017Y6) l’8,5%.

La debolezza del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. PetroChina (CN0009365379) ha perso l’1,9% e Sinopec (CN0005789556) lo 0,9%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri principali indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng a Hong Kong ha guadagnato l’1,1%, il Taiex a Taipei lo 0,7%, il Kospi a Seul l’1,3% e l'S&P/ASX 200 a Sydney l’1,3%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption