Cina, per Banca Mondiale la crescita rallenterà ancora

Cina, per Banca Mondiale la crescita rallenterà ancora
L'economia cinese dovrebbe rallentare ulteriormente. © Shutterstock

Secondo la Banca Mondiale il PIL cinese dovrebbe crescere del 6,7% nel 2016 e del 6,5% nel 2017.

La crescita dell’economia della Cina rallenterà ancora. Lo afferma la Banca Mondiale in un rapporto sul Sud-est asiatico.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Secondo l’istituzione con sede a Washington il PIL cinese dovrebbe crescere del 6,7% nel 2016 e del 6,5% nel 2017. Lo scorso anno la seconda economia mondiale era cresciuta del 6,9%. Si è trattato della più bassa crescita dal 1990. Per il 2016 Pechino prevede un aumento del PIL tra il 6,5% e il 7%.

La Banca Mondiale invita la Cina ad aprire ulteriormente i suoi mercati finanziari, ad permettere maggiore concorrenza nei settori dominati dalle compagnie statali e ad allentare il sistema di certificazione di residenza. Gli esperti consigliano inoltre di investire meno in infrastrutture e maggiormente nei servizi pubblici come istruzione, sanità, welfare ed ambiente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS