Borsainside.com

Borsa Tokyo, quinto rialzo di fila, bene i settori difensivi

Borsa Tokyo, quinto rialzo di fila, bene i settori difensivi
© Shutterstock

Il Nikkei ha chiuso ai massimi dal dicembre 2015. Lo yen è sceso rispetto al dollaro ai minimi da febbraio. Realizzi sui bancari.

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi per la quinta seduta di fila in rialzo. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,8% a 19.155,03 punti e il Topix lo 0,4% a 1.531,43 punti. Era dal 17 dicembre del 2015 che il Nikkei non chiudeva a tali livelli.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

Lo yen è sceso rispetto al dollaro ai minimi da febbraio. La Borsa di Tokyo ha beneficiato inoltre del forte aumento del prezzo del petrolio.

Gli acquisti hanno riguardato soprattutto i settori a carattere difensivo che avevano finora sottoperformato l’intero mercato durante il recente rally. Nel settore alimentare Ajinomoto (JP3119600009) ha guadagnato il 4,6% e Kikkoman (JP3240400006) il 7,1%. Nel settore elettrico Kyushu Electric (JP3246400000) e Kansai Electric (JP3228600007) hanno guadagnato entrambi il 2%. Nel settore ferroviario Central Japan Railway (JP3566800003) ha guadagnato l’1,9% e West Japan Railway (JP3659000008) il 2,8%.

TDK (JP3538800008) ha guadagnato il 2,1%. Secondo indiscrezioni di stampa il produttore di componenti elettronici avrebbe l’intenzione di acquistare il rivale statunitense InvenSense (US46123D2053).

Sui bancari sono scattate delle prese di beneficio. Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso l’1,3%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) l’1% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) lo 0,5%.

Tra i petroliferi Japan Petroleum Exploration (JP3421100003) ha guadagnato il 3,8% e Inpex (JP3294430008) lo 0,8%. Il prezzo del petrolio si è apprezzato significativamente. I Paesi non OPEC, tra cui la Russia, si sono impegnati a tagliare la loro produzione di 558.000 barili al giorno (Petrolio: accordo storico, anche i non OPEC taglieranno la produzione).

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS