Borsa Tokyo chiude in flessione, vendite su esportatori e petroliferi

Borsa Tokyo chiude in flessione, vendite su esportatori e petroliferi
© Shutterstock

Sale lo yen e scende il petrolio. Takeda piatta dopo acquisizione negli USA. Bene Rohm. Crolla Michinoku Bank.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in flessione. Il Nikkei ha perso lo 0,8% a 19.301,44 punti e il Topix lo 0,7% a 1.542,31 punti. A pesare sul mercato azionario giapponese sono stati l’apprezzamento dello yen e il forte calo del prezzo del petrolio.

Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso l’1%, Panasonic (JP3866800000) l’1,2% e Honda (JP3854600008) l’1,1%. Dopo aver toccato un minimo a 115,20 yen, il dollaro scende attualmente dello 0,2% a 115,75 yen.

Tra i petroliferi Japan Petroleum Exploration (JP3421100003) ha perso l’1,7% e Inpex (JP3294430008) l’1,5%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York in ribasso del 3,8%.

Takeda (JP3463000004) ha guadagnato lo 0,1%. Il gruppo farmaceutico giapponese ha annunciato di aver raggiunto un accordo per acquistare la compagnia biotecnologica sta Rohm (JP3982800009) ha guadagnato il 3,9%. Credit Suisse ha consigliato l'acquisto del titolo del produttore di componenti elettronici con un target price a 9.700 yen.

Rohm (JP3982800009) ha guadagnato il 3,9%. Il produttore di componenti elettronici ha comunicato di aver sviluppato un chip per la strumentazione LCD del settore automotive con la capacità di indentificare guasti interni. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Michinoku Bank (JP3888000001) ha perso l’11,9%. L’istituto di credito ha annunciato che emetterà circa 30,4 milioni di nuove azioni.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption