Borsainside.com

Borsa Tokyo chiude ancora in calo, Nikkei ai minimi da sette settimane

Borsa Tokyo chiude ancora in flessione, Nikkei ai minimi da sette settimane
© Shutterstock

Pesano i timori legati alle politiche protezionistiche di Trump. Sale ancora lo yen. Vendite su esportatori e finanziari. Bene il settore high-tech.

La Borsa di Tokyo ha chiuso anche oggi in calo. Il Nikkei ha perso lo 0,6% a 18.787,99 punti e il Topix lo 0,6% a 1.506,33 punti. Era dallo scorso 8 dicembre che il Nikkei non chiudeva a tali livelli.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

I mercati sono preoccupati a causa delle politiche protezionistiche annunciate da Donald Trump. Il nuovo inquilino della Casa Bianca ha firmato ieri il decreto che ritira gli Stati Uniti dal trattato di libero scambio transpacifico (TPP). Trump ha inoltre avvertito che introdurrà un “notevole dazio doganale” sulla merci che provengono dall’estero. In questo contesto lo yen ha ancora beneficiato del suo carattere difensivo ed è salito sul dollaro ai massimi da sette settimane.

Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso l’1,7%, Honda (JP3854600008) l’1,7% e Panasonic (JP3866800000) lo 0,8%. La forza dello yen riduce l’attrattività dei prodotti giapponesi all’estero.

Il calo dei rendimenti dei titoli di Stato ha penalizzato il settore finanziario. Tra gli assicurativi T&D (JP3539220008) ha perso il 2%, Tokio Marine Holdings (JP3910660004) l’1,9% e Dai-ichi Life (JP3476480003) il 3,2%. Tra i bancari Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso il 2,7%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) il 2,1% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) il 2,5%.

Il calo del prezzo del petrolio ha penalizzato i petroliferi. Inpex (JP3294430008) ha perso l’1,8% e JX Holdings (JP3386450005) lo 0,6%.

Nel settore high-tech Alps Electric (JP3126400005) ha guadagnato il 2% e TDK (JP3538800008) lo 0,4%. Secondo quanto riporta il quotidiano “Nikkei” gli ordini dei sei maggiori produttori giapponesi di componenti elettronici sarebbero cresciuti negli ultimi tre mesi del 2016 per la prima volta da cinque trimestri.

IQOption
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS