Guerra commerciale, Jack Ma avverte su possibile durata ventennale

jack ma

Il fondatore di Alibaba parla di guerra commerciale con gli USA e opportunità di sviluppo.

CONDIVIDI

Il fondatore Jack Ma ha avvertito uomini d'affari e politici della Cina di prepararsi a una guerra commerciale lunga con gli Stati Uniti, che potrebbe durare più a lungo delle previsioni e avere un impatto maggiore di quanto la maggior parte della gente possa pensare.

L'uomo più ricco della Cina ha in particolar modo anticipato che la disputa potrebbe durare 20 anni e prolungarsi pertanto ben oltre la fine del ciclo amministrativo di Donald Trump, considerato che le due potenze economiche più forti del mondo combatteranno ancora per la supremazia globale. La Cina ha bisogno di rafforzare la propria economia per far fronte al conflitto e spostare le relazioni commerciali dagli Stati Uniti verso regioni come il Sud-Est asiatico e l'Africa – ha poi precisato Ma durante un discorso alla conferenza degli investitori della compagnia a Hangzhou. “A breve termine, le comunità commerciali in Cina, Stati Uniti, Europa saranno tutte nei guai”, ha detto Ma. “Questa situazione durerà a lungo. Se volete una soluzione a breve termine… non c'è soluzione”.

I commenti di Ma sono arrivati â??â??poche ore dopo che la Cina ha promesso di vendicarsi contro i piani degli Stati Uniti di imporre tariffe su circa 200 miliardi di dollari di beni cinesi. Ma ha detto che Alibaba sarà colpita dalle crescenti tensioni, dato che il suo commercio all'ingrosso consente ai commercianti americani di acquistare prodotti dalla Cina. Ma ha anche detto che il trauma offrirà opportunità senza precedenti per le aziende che saranno in grado di trarne vantaggio.

“Non dovremmo concentrarci su questo trimestre o sul prossimo trimestre o sul profitto del prossimo anno. Questa è una grande opportunità”, ha detto Ma. “Se Alibaba non può sostenere e crescere, nessuna azienda in Cina può crescere. Sono sicuro al 100% di questo”.

Le osservazioni di Ma vengono generalmente considerate in maniera molto rilevante, considerato che il co-fondatore di Alibaba è inteso essere un'icona dell'innovazione cinese ed è una sorta di “ambasciatore” negli Stati Uniti. L'anno scorso, ha incontrato Trump e ha promesso di creare 1 milione di posti di lavoro negli USA entro il 2021.

Tuttavia Ma, una settimana dopo aver annunciato l'intenzione di consegnare il ruolo di presidente all'amministratore delegato Daniel Zhang, non ha lasciato dubbi sul suo sostegno al proprio Paese. Se gli Stati Uniti insisteranno sull'imposizione di dazi doganali sulle merci cinesi, allora la Cina dovrebbe spostare la propria attività nel resto del mondo, ha affermato.

Ma ha anche affermato di essere fiducioso nel lasciare la società nelle mani di Zhang, così come ha espresso ottimismo sulle iniziative che contribuiranno a sostenere la crescita delle entrate per l'anno finanziario che si concluderà a marzo, e che dovrebbero permettere di aiutare Alibaba a superare i suoi coetanei globali.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro