Borsa di Tokyo: Chiusura negativa, Nikkei -2,9%

Il Topix ha perso il 2,1%. Forti vendite sugli esportatori ed i titoli dei produttori di materie prime.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso il 2,9% a 10.057,09 punti ed il Topix il 2,1% a 891,78 punti. Le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione sono aumentate la scorsa settimana negli USA, il principale partner commerciale del Paese del Sol Levante, ai loro più alti livelli da quasi due mesi. Anche sul mercato azionario giapponese hanno pesato inoltre i crescenti timori relativi ai conti pubblici di alcuni paesi europei. Lo yen si è apprezzato oggi in Asia sia rispetto al dollaro che all'euro. Tra gli esportatori Honda (JP3854600008) ha perso il 3,7%, Nissan (JP3672400003) il 3,9%, Canon (JP3242800005) il 3,5% e Panasonic (JP3866800000) il 3,1%. Dopo le forti perdite delle scorse sedute Toyota (JP3633400001) ha guadagnato l'1,1%. Il colosso dell'auto ha pubblicato ieri dei dati di bilancio migliori delle attese ed alzato le sue stime per l'intero esercizio.
Tra i minerari Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) ha perso il 3,3%, Mitsui Mining & Smelting (JP3888400003) il 3,7% e Mitsubishi Materials (JP3903000002) il 4,6%. Il prezzo dell'oro ha perso ieri a New York il 4,4%, quello del rame il 3,2%. Tra i petroliferi Nippon Oil (JP3679700009) ha perso l'1,7%, Cosmo Oil (JP3298600002) il 2,8% e Inpex (JP3294430008) l'1,3%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York in ribasso del 4,9%.
Hitachi (JP3788600009) ha guadagnato il 3,3%. Il conglomerato è tornato lo scorso trimestre all'utile e migliorato il suo outlook sul corrente anno fiscale.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption