Borse Asia-Pacifico: Chiusura contrastata, scende Shanghai

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,5%. Seduta positiva per Hong Kong e Sydney.

CONDIVIDI
Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,5% a 2.859,57 punti. Li Daokui, il consigliere della Banca Centrale cinese, ha dichiarato che la Cina dovrebbe alzare i tassi sui depositi per annullare i tassi reali negativi. Tra i bancari Bank of Communications (CN000A0ERWC7) ha perso lo 0,5%, Shanghai Pudong Development Bank (CN0009282731) lo 0,1% e China Merchants Bank (CN000A0KFDV9) lo 0,5%. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha perso l'1,8%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 2,1% e Gemdale (CNE000001790) l'1,4%. Nel settore delle utilities Datang International Power Generation (CNE1000002Z3) ha chiuso in ribasso del 2,8% e Huaneng Power International (CN0009115410) del 2,7%. Gli investitori temono che l'aumento dei prezzi del carbone peserà sui profitti dei produttori di energia elettrica.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,7% a 23.163,38 punti. Tra i petroliferi PetroChina (CN0009365379) ha guadagnato lo 0,6% e CNOOC (HK0883013259) l'1,5%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York in rialzo del 3,3%. Cheung Kong Holdings (HK0001000014) ha guadagnato il 2,7%. Il miliardario Li Ka-shing ha aumentato la sua partecipazione nella seconda impresa immobiliare di Hong Kong. China Unicom (HK0000049939) ha chiuso in rialzo del 4,5%. L'operatore telefonico ha annunciato ieri di aver iniziato ad offrire ai suoi utenti il BlackBerry.

Tra le altre borse della regione Asia-Pacifico l'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato l'1,3% e lo FTSE Straits Times a Singapore l'1%. Il Taiex a Taipei ha perso lo 0,6% e il Kospi a Seul l'1,9%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption