Borse Asia-Pacifico positive, svetta Hong Kong

L'Hang Seng ha chiuso in rialzo del 2%. Shanghai ha guadagnato lo 0,7% e Sydney lo 0,9%.

CONDIVIDI
Tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso anche oggi in rialzo.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,7% a 3.053,23 punti. Zhou Xiaochuan, il Governatore della Banca Centrale cinese, ha dichiarato durante il fine settimana che il Governo dovrebbe fare attenzione nel ridurre i suoi stimoli per l'economia. Nle settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato lo 0,3%, Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) l'1,6% e Gemdale (CNE000001790) il 4%. Secondo la stampa locale il Governo cinese non avrebbe menzionato una tassa sugli immobili nel suo rapporto fornito ai delegati dell'Assemblea Popolare. Nel settore dell'acciaio Baoshan Iron & Steel (CNE0000015R4) ha chiuso in rialzo del 2,9% e Angang Steel (CN0009082362) del 2,7%. I prezzi delle lamiere d'acciaio laminate a caldo sono saliti in Cina venerdì scorso ai loro più alti livelli dall'inizio di gennaio.
China Eastern Airlines (CN0009051771) ha guadagnato il 3,8%. La seconda maggiore linea aerea cinese si attende per quest'anno un aumento dei suoi passeggeri di più del 20%.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha chiuso in rialzo del 2% a 21.196,87 punti. Anche la piazza finanziaria della città costiera ha beneficiato dei dati sull'occupazione negli USA. Tra i bancari HSBC (GB0005405286) ha guadagnato l'1,5%, Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) il 2,2% e Bank of China (CN000A0J3PX9) il 2,5%. Nel settore immobiliare Sun Hung Kai Properties (HK0016000132) ha chiuso in rialzo del 3,5%, Cheung Kong Holdings (HK0001000014) dell'1,9%, Sino Land (HK0083000502) dell'1,6% e Henderson Land (HK0012000102) dell'1,6%. J.P. Morgan ha espresso ottimismo sui risultati di bilancio di Sun Hung Kai Properties, il cui annuncio è in programma per giovedì prossimo. Li & Fung (BMG5485F1445) ha guadagnato il 4,2% e raggiunto un nuovo massimo assoluto. Negli USA sono andati persi lo scorso mese meno posti di lavoro di quanto previsto dagli economisti. L'andamento degli affari di Li & Fung è fortemente legato all'andamento dell'economia statunitense. Li Fung è infatti, tra l'altro, un importante fornitore di Wal-Mart (US9311421039). Tra i petroliferi PetroChina (CN0009365379) ha guadagnato il 2,8% e CNOOC (HK0883013259) il 2,4%. Il prezzo del petrolio ha chiuso venerdì scorso a New York in rialzo dell'1,6%.

Tra gli altri listini della regione l'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato lo 0,9%, il Taiex a Taipei l'1,3%, il Kospi a Seul l'1,6% e lo Straits Times a Singapore l'1,6%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption