Cina: L'economia continua a rallentare, inflazione ai minimi da 23 mesi

La produzione industriale e le vendite al dettaglio sono aumentate a maggio meno delle attese.

CONDIVIDI
Ultime notizie: L'economia cinese continua a rallentare. Lo hanno indicato i dati pubblicati oggi a Pechino dall'istituto nazionale di statistica. La produzione industriale ha registrato a maggio per il secondo mese di fila una crescita inferiore al 10%. Non succedeva da tre anni. Il dato è stato inoltre inferiore alle previsioni, +9,6% contro +9,9% previsto dagli economisti.
Le vendite al dettaglio sono aumentate lo scorso mese del 13,8% a fronte del +14,1% di aprile e del +14,2% atteso dagli esperti.
Gli investimenti in capitale fisso nelle aree urbane, un indicatore dell'attività nel settore delle costruzioni, sono aumentati nel periodo gennaio-maggio del 20,1% contro il +20,2% nel periodo gennaio-aprile.
L'inflazione ha rallentanto ulteriormente. I prezzi al consumo sono aumentati a maggio del 3%. Si tratta del più basso livello dal giugno del 2010. Gli economisti avevano atteso un aumento del 3,2%. I prezzi alla produzione sono calati dell'1,4%. Ad aprile il calo era stato di solo lo 0,7%. Gli esperti avevano previsto un calo dell'1,1%.
Il rallentamento congiunturale in Cina potrebbe intensificarsi a causa dell'inasprimento della crisi in Europa. Già nel primo trimestre del 2012 il PIL cinese ha registrato la più modesta crescita da tre anni (+8,1%). La Banca Centrale della Cina ha reagito al peggioramento del quadro macroeconomico tagliando giovedì scorso a sorpresa i suoi tassi d'interesse per la prima volta dal 2008.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro