Il G7 interviene per frenare l'apprezzamento dello yen

Si tratta della prima azione di questo tipo dei sette grandi dal 2000.

CONDIVIDI
I Paesi del G7 hanno deciso in una riunione di emergenza di intervenire sui mercati valutari per frenare l'apprezzamento dello yen. Si tratta della prima azione di questo tipo dei sette grandi dal 2000. In una nota si legge che "in risposta ai recenti movimenti nei tassi di cambio dello yen legati ai tragici eventi in Giappone e su richiesta delle autorità giapponesi, le autorità degli USA, del Regno Unito, del Canada e la Banca Centrale Europea si uniranno al Giappone per intervenire congiuntamente sui mercati dei cambi". In seguito alla notizia la valuta giapponese ha registrato rispetto al dollaro il suo più forte calo dall'ottobre del 2008. Ieri lo yen aveva raggiunto un nuovo massimo assoluto sul biglietto verde.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption