Il G7 interviene per frenare l’apprezzamento dello yen

Un laptop mostra un grafico

I Paesi del G7 hanno deciso in una riunione di emergenza di intervenire sui mercati valutari per frenare l’apprezzamento dello yen. Si tratta della prima azione di questo tipo dei sette grandi dal 2000. In una nota si legge che “in risposta ai recenti movimenti nei tassi di cambio dello yen legati ai tragici eventi in Giappone e su richiesta delle autorità giapponesi, le autorità degli USA, del Regno Unito, del Canada e la Banca Centrale Europea si uniranno al Giappone per intervenire congiuntamente sui mercati dei cambi”. In seguito alla notizia la valuta giapponese ha registrato rispetto al dollaro il suo più forte calo dall’ottobre del 2008. Ieri lo yen aveva raggiunto un nuovo massimo assoluto sul biglietto verde.

Rimani aggiornato con guide e iniziative esclusive per gli iscritti!

Telegram

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

Le ultime news su Borse Asiatiche

Copia dai migliori traders

Avviso di rischio - Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.