La Borsa di Shanghai chiude di nuovo in forte ribasso

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,9%. Male anche Hong Kong e Sydney.

CONDIVIDI
Lo Shanghai Composite ha perso oggi l'1,9% a 2.838,86 punti. Gli investitori continuano a temere una stretta monetaria in Cina. Secondo quanto riporta il "China Securities Journal" la Banca Centrale cinese potrebbe alzare già venerdì prossimo i suoi tassi d'interesse per frenare la crescente pressione inflazionistica. I titoli dei produttori di materie prime hanno guidato anche oggi la lista dei ribassi. Tra i minerari Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha perso il 2,8%, Jiangxi Copper (CN0009070615) il 2,9% e Zijin Mining (CNE100000502) l'1,9%. Il prezzo dell'oro ha chiuso ieri a New York in ribasso del 2,2%, quello dell'argento del 3,3% e quello del rame del 4,9%. Nel settore petrolifero PetroChina (CN0009365379) ha perso l'1,9% e Sinopec (CN0005789556) il 2,1%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York ai minimi da tre settimane.

Tra gli altri indici della regione Asia-Pacifico l'Hang Seng ad Hong Kong ha perso il 2%, l'S&P/ASX 200 a Sydney l'1,6%, il Taiex a Taipei lo 0,7% e il Kospi a Seul e lo 0,1%. La Borsa di Singapore è rimasta anche oggi ferma.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro