La Borsa di Tokyo affonda, Nikkei -2%

Forti vendite sui bancari e sugli esportatori. Crolla Nintendo.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso il 2% a 9,369.35 punti ed il Topix il 2,1% a 829,51 punti. Sul mercato azionario giapponese hanno pesato i timori legati alla crisi del debito sovrano in Europa e l'apprezzamento dello yen. Tra i bancari Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso il 3,7%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) il 3,9% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) l'1,6%. L'Irlanda ha annunciato questa mattina che il salvataggio di Anglo Irish Bank costerà fino a €34 miliardi.
Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha chiuso in ribasso del 2,5%, Honda (JP3854600008) dell'1,1%, Canon (JP3242800005) dell'1,3%, Panasonic (JP3866800000) del 2% e Sony (JP3435000009) del 2,4%. Lo yen è salito oggi rispetto al dolllaro ai suoi più alti livelli da quanto il Giappone è intervenuto sul mercato per frenare il suo apprezzamento.
Nintendo (JP3756600007) ha perso il 10,2%. Il produttore di console da gioco ha tagliato le stime sul suo utile per l'intero esercizio.
Mitsui O.S.K. Lines
(JP3362700001) ha perso il 4%. Citigroup ha tagliato il suo rating sul titolo del colosso del trasporto marittimo da "Buy" a "Hold".
Inpex (JP3294430008) ha perso il 3,7%. Secondo il quotidiano finanziario "Nikkei" l'impresa petrolifera avrebbe deciso di ritirarsi dal progetto dell'Azadegan in Iran.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro