La Borsa di Tokyo chiude ai minimi da aprile 2009

Il Nikkei ha perso l'1,8% a 8.165,18 punti e il Topix l'1,6% a 706,08 punti.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in netto ribasso. Il Nikkei ha perso l'1,8% a 8.165,18 punti e il Topix l'1,6% a 706,08 punti. Era dall'aprile del 2009 che il Nikkei non chiudeva a tali livelli. I rischi di un contagio della crisi del debito stanno continuando ad aumentare. Un'asta di bond tedeschi ha registrato ieri una domanda nettamente inferiore alle attese. A pesare sull mercato azionario giapponese sono stati inoltre i timori relativi alle prospettive dell'economia. Tra i bancari Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha chiuso in ribasso dell'1,2%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) dell'1,9% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) dell'1%. Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso lo 0,5%, Canon (JP3242800005) l'1,2% e Nintendo (JP3756600007) il 4,3%. Le spese per consumi sono aumentate lo scorso mese negli USA, il principale partner commerciale del Giappone, di solo lo 0,1%.
Tra i titoli dei produttori di macchine industriali Fanuc (JP3802400006) ha perso il 3,3%, Hitachi Construction Machinery (JP3787000003) il 3,8% e Komatsu (JP3304200003) il 4,1%. L'indice PMI di HSBC e Markit relativo al settore manifatturiero cinese è calato questo mese ai minimi dal marzo del 2009.
Nomura (JP3762600009) ha perso il 5,5%. Secondo il quotidiano "Asahi" il maggior broker giapponese avrebbe l'intenzione di tagliare 1.000 posti di lavoro.
Olympus (JP3201200007) ha guadagnato un ulteriore 17,3%. Il gigante dei prodotti ottico-digitali ha comunicato che riuscirà a rispettare la scadenza del 14 dicembre per pubblicare i suoi risultati di bilancio relativi al primo semestre del corrente esercizio.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption