La Borsa di Tokyo chiude in forte ribasso, crolla Softbank

Il Nikkei ha perso il 2,1% a 8.560.26 punti e il Topix l'1,7% a 744,54 punti.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso il 2,1% a 8.560.26 punti e il Topix l'1,7% a 744,54 punti. Sul mercato azionario giapponese hanno pesato oggi i timori relativi al rallentamento dell'economia. La Fed ha avvertito ieri che ci sono dei significativi rischi al ribasso sulle prospettive di crescita. L'indice PMI di HSBC relativo al settore manifatturiero cinese si è attestato inoltre a settembre per il terzo mese di fila al di sotto di 50 punti. Un valore inferiore a questo livello segnala una contrazione dell'attività. Tra i bancari Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha chiuso in ribasso dell'1,5%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) dell'1,8% e Mizuho Financial Group (JP3885780001) dell'1,8%. Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso l'1,6%, Honda (JP3854600008) il 3,9%, Canon (JP3242800005) l'1,5%, Panasonic (JP3866800000) il 2,3% e Sony (JP3435000009) l'1,8%.
Softbank (JP3436100006) è crollato del 12,3%. Secondo quanto riporta il quotidiano finanziario "Nikkei" KDDI (JP3496400007) inizierà a vendere nel primo trimestre del 2012 un iPhone 5. Softbank perderà in questo modo l'esclusività per la vendita dello smartphone di Apple (US0378331005) in Giappone.
Tra i petroliferi Cosmo Oil (JP3298600002) ha perso l'1,5% e Inpex (JP3294430008) il 5%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York in ribasso dell'1,2%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption