La Borsa di Tokyo chiude in moderato calo, male gli esportatori

Il Nikkei ha perso lo 0,3% a 8.348,27 punti ed il Topix lo 0,4% a 717,08 punti.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso anche oggi in ribasso. Il Nikkei ha perso lo 0,3% a 8.348,27 punti ed il Topix lo 0,4% a 717,08 punti. Mentre in Europa la situazione resta molto incerta, negli USA ci sono poche speranze che il supercomitato bipartisan del Congresso sul deficit potrà trovare un accordo su un piano di tagli per $1.200 miliardi in 10 anni. In questo contesto la seduta a Tokyo è stata dominata dalla prudenza, gli investitori sono stati restii ad acquistare. A limitare le perdite sono state le basse valutazioni. Il Nikkei ha perso dall'inizio dell'anno il 18%. Molti titoli quotano con un forte sconto rispetto ai loro passati multipli. Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso il 2,6%, Honda (JP3854600008) il 2,2%, Panasonic (JP3866800000) il 2% e Sony (JP3435000009) il 2,8%. Le esportazioni del Giappone sono calate lo scorso mese del 3,7%. Gli esperti avevano previsto un calo dello 0,3%.
Nel settore petrolifero Cosmo Oil (JP3298600002) ha perso l'1% e Inpex (JP3294430008) il 2,6%. Il prezzo del petrolio ha chiuso venerdì scorso a New York in ribasso dell'1,4%.
Continua l'altalena di Olympus (JP3201200007). Dopo le forti perdite di venerdì scorso, il titolo ha guadagnato oggi il 16%. Il Presidente di Nippon Life Insurance, ha dichiarato che la maggiore impresa delle assicurazioni vita del Giappone continuerà a sostenere Olympus. Il gigante dei prodotti ottico-digitali è nella bufera a causa di alcuni pagamenti illeciti effettuati nell'ambito delle sue passate acquisizioni. Nippon Life Insurance è uno dei maggiori azionisti di Olympus.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption