La Borsa di Tokyo chiude in ribasso, Nikkei -1,3%

La morte del leader nordcoreano Kim Jong Il ha fatto aumentare l'incertezza sugli equilibri nella regione.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in ribasso. Il Nikkei ha perso l'1,3% a 8.296,12 punti e il Topix l'1% a 716,38 punti. Il leader nordcoreano Kim Jong Il è deceduto sabato scorso, stroncato da un infarto. La notizia ha fatto aumentare l'incertezza sugli equilibri nella regione. Il Giappone ha messo in piedi un comitato di crisi per monitorare la situazione, e il governo si è subito riunito in seduta d'emergenza. Sulla Borsa di Tokyo hanno pesato inoltre i timori relativi alla crisi in Europa. Fitch ha messo venerdì sera sotto osservazione sei Paesi europei per un possibile declassamento e tagliato l'outlook della Francia a negativo. Tra i bancari Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso l'1,2% e Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) l'1,4%. Tra gli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso lo 0,4%, Honda (JP3854600008) lo 0,6%, Canon (JP3242800005) lo 0,9%, Panasonic (JP3866800000) il 5% e Sony (JP3435000009) il 3%.
Sumitomo Osaka Cement (JP3400900001) ha chiuso in ribasso dell'8,1%. Il produttore di cemento ha annunciato di aver sopravvalutato le scorte di magazzino in bilancio di ¥1,4 miliardi.
Olympus (JP3201200007) ha chiuso in ribasso dell'8,9%. Secondo delle voci di stampa la polizia di Tokyo, la magistratura e l'autorità di borsa avrebbero l'intenzione di effettuare questa settimana una retata negli uffici del gigante dei prodotti ottico-digitali che viene sospettato di aver falsificato i suoi bilanci.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro