La Borsa di Tokyo frena, realizzi sugli esportatori

Il Nikkei ha perso lo 0,7% ed il Topix lo 0,6%. Ancora bene Nintendo.

CONDIVIDI
Dopo cinque sedute positive di fila la Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in ribasso. Il Nikkei ha perso lo 0,7% a 9.999,40 punti ed il Topix lo 0,6% a 887,5 punti. Sugli esportatori sono scattate oggi delle prese di beneficio. Toyota (JP3633400001) ha perso l'1,1%, Honda (JP3854600008) lo 0,8%, Canon (JP3242800005) l'1,5%, Panasonic (JP3866800000) il 2,6% e Sony (JP3435000009) il 2,8%. Le costruzioni di nuove case sono crollate lo scorso mese negli USA, il principale partner commerciale del Giappone, del 10%. Lo yen si è inoltre apprezzato oggi sia rispetto al dollaro che all'euro.
Nintendo
(JP3756600007) ha guadagnato il 4,8%. UBS ha alzato il suo rating sul titolo del gigante dei videogiochi a "Buy".
Fujitsu (JP3818000006) e Toshiba (JP3592200004) hanno guadagnato rispettivamente l'1% e lo 0,8%. Le due compagnie hanno annunciato la fusione delle loro divisioni dei cellulari.
Takefuji (JP3463200000) ha chiuso in rialzo del 6%. L'impresa impegnata nel settore del credito al consumo ha comunicato di aver raccolto i fondi necessari per riscattare un'obbligazione convertibile che scade sabato prossimo.
Mitsui & Co. (JP3893600001) ha guadagnato il 2,2%. BP (GB0007980591) ha raggiunto ieri un accordo con il Governo statunitense per creare un fondo che verrà utilizzato per risarcire i danni legati alla catastrofe naturale nel Golfo del Messico. Un'unità di Mitsui & Co. è impegnata nel progetto in cui si trova la falla che ha causato la marea nera.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption