La Cina chiude i rubinetti della liquidità

La Banca Centrale Cinese ha alzato per la prima volta dal dicembre del 2008 il quoziente delle riserve obbligatorie richieste alle banche.

La Cina continua a chiudere i rubinetti della liquidità aperti negli ultimi due anni per far fronte alla crisi a livello globale. La Banca Centrale Cinese ha annunciato oggi un aumento di 50 punti base del quoziente delle riserve obbligatorie richieste alle banche. La misura, la prima di questo tipo dal dicembre del 2008, mostra chiaramente la volontà della Cina di stringere la sua politica monetaria per evitare un surriscaldamento dell'economia. In seguito alla notizia le borse europee hanno perciò accelerato al ribasso.
In precedenza la Banca Centrale Cinese aveva alzato il rendimento dei titoli a un anno di 8 punti base all'1,8434%. Già la scorsa settimana la Banca Centrale Cinese aveva alzato il rendimento nell'asta dei titoli a tre mesi di 4 punti base.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS