Le borse della regione Asia-Pacifico chiudono in deciso ribasso

04 Giugno 2012: le borse della regione Asia-Pacifo subiscono un forte ribasso in chiusura. Pesano i timori legati al rallentamento dell'economia in Cina.

CONDIVIDI

Tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in forte ribasso.

Lo Shanghai Composite ha perso il 2,7% a 2.308,55 punti. Sul mercato azionario cinese hanno pesato i timori legati al rallentamento dell'economia. I dati sull'occupazione negli USA, pubblicati venerdì scorso dopo la chiusura delle borse asiatiche, sono stati deludenti. L'indice relativo al settore dei servizi della Cina è sceso inoltre a maggio ai minimi dal marzo del 2011. Tra i petroliferi PetroChina (CN0009365379) ha perso l'1,7% e Sinopec (CN0005789556) il 3,1%. Secondo quanto riporta lo "Shanghai Securities News" il governo cinese potrebbe ridurre i prezzi della benzina e del gasolio. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha perso l'1,2% e Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 3,1%. I prezzi degli immobili sono calati a maggio in Cina per il nono mese di fila.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso il 2% a 18.185,59 punti.

L'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso l'1,9%, il FTSE Straits Times l'1,7%, il Kospi a Seul il 2,8 e il Taiex a Taipei il 3%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions