Borse dell'Europa dell'Est: Leggero rialzo per Mosca

CONDIVIDI
Tra le principali borse dell'Europa dell'Est solo Mosca ha potuto chiudere oggi la seduta in terreno positivo. Budapest, Praga e Varsavia hanno chiuso invece in ribasso.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca lo 0,2% a 558,49 punti. Gli investitori non si sono lasciati influenzare molto dalle esplosioni di due aerei russi che potrebbero essere state causate da atti terroristici. Yukos (US98849W1080) ha chiuso stabile a $3,87 nonostante il Governo cinese abbia comunicato di non essere interessato ad un acquisto di Juganskneftegas da parte delle sue imprese. Questa circostanza aumenta ora le possibilità di una vendita della principale unità produttiva di Yukos da parte degli ufficiali giudiziari ad un prezzo molto basso. Tra gli altri titoli bene LUKoil (US6778621044) e Sibneft (US8257311022) che hanno guadagnato rispettivamente lo 0,6% e il 2,5%. In ripresa oggi a San Pietroburgo Gazprom (US3682872078): +1,5% a RUB 55,3.

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,5% a 12003,75 punti. Dopo la buona performance delle scorse sedute in ribasso oggi Gedeon Richter (HU0000067624), titolo della maggiore impresa dell'industria farmaceutica nell'Europa dell'Est, -2,1% a HUF 21150.

A Praga il PX50 ha registrato un leggero ribasso dell'0,1% a 796,2 punti. Cesky Telecom (CZ0009093209) ha perso l'1,2% a CZK 332.

Il WIG ha chiuso a Varsavia in calo dell'1,1% a 23961,29 punti. PKN Orlen (PLPKN0000018): ha perso il 2,8% a KPN 31,40.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro