Borse dell'Europa dell'Est: Solo Mosca in rialzo, grazie a Yukos

Tra le principali borse dell'Europa dell'Est solo Mosca ha chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS-Interfax a Mosca ha registrato un aumento dello 0,2% a 690,6 punti. I volumi di scambio sono scesi sensibilmente rispetto a ieri. Juri Trutnew, il Ministro delle risorse naturali russo, ha dichiarato che a Juganskneftegas, la principale unità produttiva di Yukos (US98849W1080), non possono essere revocate per legge alcune licenze se non sia stato emesso tre mesi prima un avviso a proposito. Ciò vuol dire che Juganskneftegas può continuare, almeno per il momento, le sue attività operative. La notizia è stata accolta positivamente dagli investitori. Yukos ha guadagnato il 3,4% a $5,16. Leggero rialzo per LUKoil (US6778621044): +0,1% a $32,4.
A San Pietroburgo Gazprom (US3682872078) ha perso lo 0,6% a RUB 75,10.

Il BUX a Budapest ha chiuso in ribasso dello 0,3% a 122954,69 punti. Bene anche oggi MOL (HU0000068952): +0,4% a HUF 10695.

Il PX50 a Praga ha perso lo 0,8% a 884,50 punti.

Male anche il WIG a Varsavia: -1,1% a 25451,00 punti.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS