Taser: Nuovi dubbi sulla sicurezza della pistola che non uccide

CONDIVIDI
Yukos (US98849W1080) si trova al momento senza direzione. Il CEO Steven Theede e il Direttore Finanziario Bruce Misamore, entrambi cittadini americani, sono fuggiti a Londra. Anche Juri Beilin, Direttore della produzione del colosso del petrolio avrebbe lasciato la Russia, mentre Pjotr Soloterew, numero uno del marketing, avrebbe dato le sue dimissioni. Secondo il "Financial Times" ed altre fonti Theede e Misamore avrebbero temuto di essere arrestati nell'ambito della famosa inchiesta per evasione fiscale nei confronti dell'impresa. Secondo una fonte vicina a Yukos le autorità avrebbero creato a Mosca un clima di terrore per la società . Gli uffici e le abitazioni private dei manager e dei dipendenti verrebbero perquisite ormai quotidianamente. Alexander Schadrin, portavoce dell'impresa, non ha voluto commentare le notizie ed ha spiegato che per il momento le attività operative continuano il loro lavoro. La notizia ha gettato il panico tra gli investitori a Mosca. Dopo essere caduto nel corso della seduta sotto la soglia di $1 Yukos ha chiuso infine in calo del 17% a $1,12. Dal momento dell'arresto del suo ex CEO ed azionista di riferimento Mikhail Khodorkovski nell'autunno del 2003 il titolo ha perso quasi il 95% del suo valore. L'indice RTS-Interfax ha chiuso in ribasso del 2,4% a 632,44 punti. I volumi di scambio sono stati alti. LUKoil (US6778621044) ha perso lo 0,9%, Surgutneftegas (US8688612048) il 4,9% e Sibneft (US8257311022) l'1,8%.
Male anche Gazprom (US3682872078) che ha San Pietroburgo ha perso l'1,7% a RUB 81,03.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro