Nanotecnologie: Esplode Altair

CONDIVIDI
Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Varsavia ha chiuso oggi in ribasso.Leggero rialzo per l'indice RTS-Interfax a Mosca: +0,2% a 656,59 punti. LUKoil (US6778621044) ha perso lo 0,5%, Surgutneftegas (US8688612048) ha guadagnato invece lo 0,4%, Norilsk Nickel (US46626D1081) è salito dell'1,7%. A San Pietroburgo Gazprom (US3682872078) ha registrato un lieve ribasso dello 0,1% a RUB 76,40.

Il BUX a Budapest ha messo oggi a segno il suo quinto massimo storico consecutivo. Il principale indice di Borsa ungherese è salito dell'1% a 16464,79 punti. In luce Orszagos Takar Bank (HU0000061726): +2,8% a HUF 6351 (nuovo massimo storico). Il titolo della principale banca ungherese, consigliato ad inizio dell'anno da Borsainside (vedi: Il 2004 un anno brillante per le Borse dell'Europa dell'Est), ha beneficiato di un giudizio positivo da parte di Credit Suisse First Boston. Record storico anche per MOL (HU0000068952) che ha guadagnato lo 0,9%. Male invece Matav (HU0000016522): -1,8% a HUF 923. Merrill Lynch ha tagliato il rating sul titolo dell'impresa delle telecomunicazioni a "Neutral". Dopo la buona performance dall'inizio dell'anno il suo potenziale sarebbe ora limitato.

Secondo record storico consecutivo per il PX50 a Praga: +0,3% a 1121,10 punti. Tra le blue chips in evidenza Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +1,5% a CZK 372,5.

Il WIG a Varsavia ha chiuso in ribasso dello 0,5% a 26719,79 punti.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption