Sun Microsystems: Il titolo verso il bottom?

CONDIVIDI
Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Varsavia ha chiuso oggi in rialzo. L'indice RTS-Interfax ha perso a Mosca lo 0,2% a 702,58 punti. Anche oggi ha pesato sul listino russo l'insicurezza riguardo la fusione tra Gazprom (US3682872078) e Rosneft. Il Ministro dell'Energia Viktor Christenko ha dichiarato oggi che una data per l'unione non sarebbe stata ancora fissata. Rosneft inoltre ha smentito le dichiarazioni rilasciate ieri dai vertici di Gazprom secondo le quali Yuganskneftegas, l'ex principale unità produttiva di Yukos (US98849W1080), sarà scorporata in un'impresa statale a se stante. LUKoil (US6778621044) ha perso lo 0,3%. Bene invece Surgutneftegas (US8688612048): +1,4% a $0,82. Gazprom a San Pietroburgo ha chiuso in ribasso dell'1,5% a RUB 81,19.

Dopo il crollo di ieri il BUX a Budapest ha registrato un leggero calo: -0,1% a 17763,79 punti. Ancora male Orszagos Takar Bank (HU0000061726): -1,3% a HUF 6998. In spolvero invece Matav (HU0000016522): +2,8% a HUF 941. Standard and Poor's ha alzato oggi il suo rating sul debito della principale impresa ungherese delle telecomunicazioni a "A-". Il PX50 a Praga ha perso lo 0,5% a 1205,10 punti. Anche oggi male Komercni Banka (CZ0008019106): -1,6% a CZK 3615. Dopo le forti perdite di ieri in ripresa oggi il WIG a Varsavia: +0,5% a 27580,53 punti.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption