La Borsa di Mosca chiude ai massimi dell'anno

CONDIVIDI
Anche sui mercati finanziari dell'Europa dell'Est lo choc in seguito agli attentati di Londra è stato di breve durata. Tutti i principali listini azionari dell'Europa orientale hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l'1,6% e raggiunto nuovi massimi annuali a 749,06 punti. I volumi di scambio sono stati alti. Gli operatori hanno parlato di una sostenuta domanda di titoli anche da parte dei fondi d'investimento internazionali. LUKoil (US6778621044) ha guadagnato il 2,1%, Surgutneftegas (US8688612048) l'1,8% e Norilsk Nickel (US46626D1081) il 2,2%. Sibneft (US8257311022) ha perso invece controtendenza lo 0,9% a $3,47. Sul titolo hanno pesato le voci di un possibile takeover sull'impresa da parte di Gazprom (US3682872078) o Rosneft. Secondo alcuni osservatori del settore un eventuale acquisto di Sibneft da parte di un'impresa controllata dallo stato sarebbe da interpretare negativamente perchè corrisponderebbe ad una rinazionalizzazione. Dopo la chiusura delle contrattazione il Presidente russo Vladimir Putin ha in effetti confermato le trattative di Gazprom con l'azienda di Roman Abramowitsch. Durante la seduta i rumors hanno sostenuto Gazprom a San Pietroburgo. Il titolo del colosso del gas ha chiuso in rialzo del 2,1% e raggiunto un nuovo record storico a RUB 86,88.Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,3% a 19447,51 punti. Non si ferma MOL (HU0000068952). Il titolo della principale impresa petrolchimica ungherese ha guadagnato con volumi molto alti l'1,6% e raggiunto un nuovo record storico a HUF 18495. Il PX50 a Praga ha guadagnato lo 0,5% a 1224,70 punti. Il WIG a Varsavia ha registrato un incremento dell'1,3% a 28925,62 punti.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro