Borse dell'Europa dell'Est: Brilla Mosca, bene anche le altre

CONDIVIDI
Anche oggi tutte le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso in rialzo.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l'1,6% a 757,83 punti. I volumi di scambio sono aumentati notevolmente rispetto a ieri e sono stati molto alti. Il listino è stato sostenuto soprattutto dalla decisione di Standard & Poor's di confermare il rating sul debito sulla Russia. Gli investitori russi hanno speculato sul fatto che la più "liberale" Moody's possa presto alzare il suo rating sul debito del paese. LUKoil (US6778621044) ha guadagnato il 3,1% e Surgutneftegas (US8688612048) il 3% e Norilsk Nickel (US46626D1081) l'1,6%. Bene anche Gazprom (US3682872078) a San Pietroburgo: +1,4% a RUB 89,28.Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,3% a 19975,04 punti, un nuovo massimo assoluto. Durante il corso della seduta l'indice ha superato per la prima volta nella sua storia la soglia dei 20000 punti. Tra le blue chips la migliore è stata MOL (HU0000068952): +1,1% a HUF 18800.

Il PX50 a Praga ha guadagnato lo 0,1% a 1241 punti.

Il WIG a Varsavia ha registrato un aumento dello 0,6% a 29501,51 punti. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha chiuso in forte rialzo sulla scia dell'ottima performance del settore minerario sui mercati azionari occidentali. Il titolo della principale impresa polacca impegnata nell'estrazione di materie prime ha guadagnato il 4% a KPN 36,10.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption