Borse dell'Europa dell'Est: Di nuovo in luce Mosca

CONDIVIDI
Le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate. Mosca ha registrato un solido rialzo. Anche Praga ha chiuso in terreno positivo, perdite invece per Budapest e Varsavia.

Dopo essersi concesso ieri una pausa l'indice RTS-Interfax ha guadagnato oggi a Mosca l'1,7% a 770,10 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a ieri ma sono rimasti piuttosto alti. La rivalutazione dello yuan ha messo sotto pressione il dollaro anche rispetto al rublo. Il mercato ha speculato su un'ulteriore solidità della valuta russa nel breve-medio termine. LUKoil (US6778621044) ha guadagnato lo 0,9% e Surgutneftegas (US8688612048) l'1,8%. In grande spolvero Norilsk Nickel (US46626D1081): +4,3% a $67,80. Il titolo del colosso dei minerari ha beneficiato come tutto il settore della rivalutazione della valuta cinese rispetto al dollaro. Ancora un leggero rialzo per Gazprom (US3682872078) a San Pietroburgo: +0,2% a RUB 89,60.Il BUX a Budapest ha perso lo 0,1% a 19860 punti.

Il PX50 a Praga ha registrato un aumento dello 0,7% a 1247 punti. Sugli scudi Unipetrol (CZ0009091500): +4,6% a CZK 151,39. Gli investitori attendono per la prossima settimana l'annuncio di una trimestrale molto positiva da parte della principale impresa petrolchimica ceca.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,7% a 29165,53 punti.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro