eToro

Borse dell'Europa dell'Est: Il toro continua a scalpitare

Seduta molto positiva per le principali Borse dell'Europa dell'Est che hanno chiuso anche oggi tutte in rialzo.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l'1,1% ed ha chiuso ad un nuovo massimo storico a 790,63 punti. I volumi di scambio sono aumentati sensibilmente rispetto a ieri. Il listino ha beneficiato del nuovo forte rialzo del prezzo del petrolio e di alcuni minerali come il rame. LUKoil (US6778621044) ha guadagnato l'1,8%, Surgutneftegas (US8688612048) lo 0,6% e Norilsk Nickel (US46626D1081) lo 0,6%. Molto bene anche Gazprom (US3682872078) a San Pietroburgo: +2,2% e nuovo massimo assoluto a RUB 94,90. Il mercato azionario ungherese continua ad entusiasmare gli investitori. Il BUX a Budapest ha chiuso oggi per la settimana volta consecutiva con un nuovo record storico: +1,7% a 21354 punti. Ancora dei forti rialzi e nuovi massimi assoluti per le blue chips di maggior peso MOL (HU0000068952) e Orszagos Takar Bank (HU0000061726). Il titolo dell'impresa petrolchimica ha guadagnato il 3%, quello della principale banca ungherese il 2,7%.

Il PX50 a Praga ha registrato un incremento dello 0,1% a 1264,80 punti.

Solido rialzo per il WIG a Varsavia: +1,7% a 31189,89 punti. Anche sulla piazza finanziaria polacca hanno brillato i titoli legati alle materie prime. PKN Orlen (PLPKN0000018) ha guadagnato il 3,5%, KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) il 3,7%.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato