Borse dell'Europa dell'Est: Seduta di moderati guadagni

CONDIVIDI
Anche oggi tutte le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso in rialzo. I guadagni sono stati però moderati rispetto a ieri.

L'indice RTS-Interfax ha chiuso a Mosca per la terza seduta di fila ad un nuovo record storico: +0,3% a 861,41 punti. I volumi di scambio sono stati anche oggi molto alti. Secondo gli operatori il mercato azionario russo inizierebbe però ad essere ipercomprato. LUKoil (US6778621044) ha guadagnato lo 0,7%, Surgutneftegas (US8688612048) lo 0,1% e Sibneft (US8257311022) lo 0,6%. Leggero ribasso invece per Norilsk Nickel (US46626D1081): -0,2% a $71,05. Gazprom (US3682872078) a San Pietroburgo ha chiuso in rialzo dello 0,1% a RUB 104,65.

Il BUX a Budapest ha guadagnato lo 0,6% a 20782,42 punti. Anche oggi in ripresa MOL (HU0000068952): +1,8% a HUF 19700.

Il PX50 a Praga ha guadagnato lo 0,5% e chiuso per la prima volta nella sua storia al di sopra di 1300 punti (esattamente a 1305,50 punti). Dopo l'eccezionale performance delle precedenti sedute prese di beneficio su Unipetrol (CZ0009091500): -3,9% a CZK 187,25. Bene invece Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +1,8% a CZK 564,30.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,1% a 30707,94 punti. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha chiuso in rialzo dell'1,9% in seguito al nuovo aumento del prezzo del rame.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro