Borse dell'Europa dell'Est: In ripresa Budapest, male Mosca

CONDIVIDI
Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Mosca ha chiuso oggi in ribasso.

L'indice RTS-Interfax ha perso a Mosca l'1,1% a 954,79 punti. Anche oggi il ridimensionamento del prezzo del petrolio ha fatto scattare delle prese di beneficio sui titoli petroliferi russi. LUKoil (US6778621044) ha perso il 2,1%, Sibneft (US8257311022) il 2,8%, Surgutneftegas (US8688612048) il 2,9% e Norilsk Nickel (US46626D1081) l'1,7%. Bene invece Gazprom (US3682872078) a San Pietroburgo: +0,7% a RUB 143,85.

Dopo le forti perdite di venerdì il BUX a Budapest ha guadagnato oggi l'1,2% a 22834 punti. Tra i titoli principali in luce Gedeon Richter (HU0000067624): +4,5% a HUF 36800. Il CEO dell'impresa farmaceutica ungherese ha rilasciato delle dichiarazioni sulla crescita in Russia che hanno soddisfatto il mercato.

Il PX50 a Praga ha chiuso in rialzo dell'1,1% a 1437,10 punti. Il WIG a Varsavia ha registrato un aumento dello 0,8% a 33482,25 punti. Il listino è stato sostenuto dalla vittoria del centrodestra alle elezioni nazionali.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro