Borse dell'Europa dell'Est: Torna il sereno a Budapest

CONDIVIDI
Le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi contrastate. Mosca e Budapest hanno registrato dei rialzi, Praga e Varsavia hanno chiuso in leggero ribasso. L'indice RTS-Interfax a Mosca ha guadagnato lo 0,7% a 910,42 punti. Moody's ha alzato il suo rating sui titoli di stato russo da "Baa3" a "Baa2". La notizia ha ridestato l'interesse degli investitori stranieri anche per i titoli azionari russi. LUKoil (US6778621044) ha guadagnato l'1,1%, Surgutneftegas (US8688612048) l'1,6% e Norilsk Nickel (US46626D1081) l'1,7%. Gazprom (US3682872078) a San Pietroburgo ha chiuso in rialzo dello 0,1% a RUB 143. Dopo un periodo di insicurezza causato in parte dai timori legati al deficit ungherese sembra essere tornato il sereno sulla Borsa di Budapest. Dopo il solido rialzo di ieri il BUX ha guadagnato oggi il 2,4% a 20796,10 punti. Forte rimbalzo per MOL (HU0000068952): +5% a HUF19750. Bene anche Orszagos Takar Bank (HU0000061726) che ha guadagnato il 2,8% a HUF 7449. Il PX50 a Praga ha perso lo 0,1% a 1348,20 punti. Prese di beneficio su Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): -1,6% a CZK 638,40. Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,5% a 31986,97 punti.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption