Borse dell'Europa dell'Est: Reazione tecnica a Praga

CONDIVIDI
Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est Mosca, Praga e Varsavia hanno registrato oggi dei rialzi, Budapest ha chiuso invariata.

L'indice RTS-Interfax a Mosca ha guadagnato lo 0,2% a 1017,15 punti. I volumi di scambio sono stati anche oggi molto bassi. Il mercato sembra vivere un momento di apatia e non si è lasciato neanche impressionare dalla notizia che il Parlamento russo ha rinviato la discussione sul disegno di legge per la liberalizzazione del capitale di Gazprom (US3682872078) da oggi al prossimo 7 dicembre. Gazprom ha reagito in un primo momento alla notizia con delle perdite ma ha potuto recuperare durante la seduta ed ha chiuso a San Pietroburgo in rialzo dello 0,5% ad un nuovo massimo assoluto a RUB 151,95. A Mosca LUKoil (US6778621044) ha guadagnato lo 0,8%, Surgutneftegas (US8688612048) ha perso invece lo 0,3%. Norilsk Nickel (US46626D1081) ha chiuso in rialzo dello 0,1% a $81,10.

Il BUX a Budapest ha chiuso stabile a 20773,60 punti.

Dopo le perdite delle scorse sedute il PX50 a Praga ha registrato oggi una reazione tecnica ed ha chiuso in rialzo dell'1,3% a 1396 punti. In ripresa Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +2,3% a CZK 676,60.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,5% a 33275,03 punti.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption