Borse dell'Europa dell'Est: A San Pietroburgo vola Gazprom

CONDIVIDI
Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Praga ha chiuso oggi in ribasso.

L'indice RTS-Interfax a Mosca ha guadagnato l'1,1% a 1029,46 punti. I volumi di scambio sono aumentati notevolmente rispetto a ieri. Il listino ha beneficiato della notizia che il Parlamento russo discuterà probabilmente già domani il disegno di legge per la liberalizzazione del capitale di Gazprom (US3682872078) e non più il prossimo 7 dicembre come annunciato ieri. In seguito alla notizia Gazprom ha registrato a San Pietroburgo un balzo del 5,3% e chiuso ad un nuovo record storico a RUB 160. A Mosca LUKoil (US6778621044) ha guadagnato l'1%, Surgutneftegas (US8688612048) il 2,8% e Norilsk Nickel (US46626D1081) il 3,3%.

Solido rialzo per il BUX a Budapest: +2,1% a 21204,85 punti. Il mercato azionario ungherese è stato sostenuto dai forti guadagni registrati da MOL (HU0000068952): +5% a HUF 20470. La Commissione Europea ha concesso, con alcune riserve, il nulla osta all'acquisizione delle attività del gas dell'impresa ungherese da parte di E.ON (DE0007614406).


Il PX50 a Praga ha chiuso con un leggero ribasso: -0,2% a 1393,90 punti.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,1% a 33299,94 punti.

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

Con la rivoluzione del Social Trading scopri chi sono i migliori trader italiani e del mondo e inizia a copiare automaticamente le prestazioni del loro portafoglio di trading. Demo gratuita da 100.000€  Scopri i migliori trader >>

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Trader Indipendente. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro