Mosca: L'indice RTS-Interfax prossimo ai 1100 punti, in luce LUKoil

CONDIVIDI
Tutte le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS-Interfax a Mosca ha guadagnato l'1,2% e chiuso ad un nuovo massimo assoluto a 1095,75 punti. I volumi di scambio sono stati nella media. Il listino ha beneficiato della notizia che LUKoil (US6778621044) ha scoperto un importante giacimento petrolifero in Irak. Secondo le prime stime le riserve del giacimento ammonterebbero a circa 1 miliardo di barili. Il titolo della principale impresa petrolifera russa ha guadagnato l'1,3%, Surgutneftegas (US8688612048) l'1,4% e Norilsk Nickel (US46626D1081) il 2,1%. Molto bene anche Gazprom (US3682872078) a San Pietroburgo: +2,6% a RUB 184,89.

Dopo le perdite delle precedenti sedute il BUX a Budapest ha registrato oggi un solido rimbalzo. Il principale indice di borsa ungherese ha guadagnato il 2% a 21057,68 punti. Il listino è stato sostenuto dalla forte ripresa di Orszagos Takar Bank (HU0000061726). Il titolo della grande banca ungherese, che aveva sofferto durante tutta la scorsa settimana, ha guadagnato il 4,7% a HUF 6950.

Il PX50 a Praga ha guadagnato lo 0,5% a 1432,60 punti.

Il WIG a Varsavia ha perso lo 0,5% a 34497,14 punti.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption