eToro

Borse dell'Europa dell'Est: Mosca e Varsavia a testa alta

Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Budapest ha chiuso oggi in ribasso.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l'1,4% e raggiunto un ennesimo nuovo record storico a 1324,65 punti. I volumi di scambio sono stati ancora molto alti. Come indicato ieri il sentiment sul mercato azionario russo continua ad essere estremamente positivo. LUKoil (RU0009024277) ha comunicato oggi di aver scoperto un importante giacimento di petrolio nel Mar Caspio. Il titolo ha chiuso in rialzo dell'1,1% a $78. Surgutneftegas (RU0006936028) ha guadagnato lo 0,7% e Norilsk Nickel (RU0007288411) il 2,6%. Quest'ultimo ha beneficiato dell'ulteriore aumento dei prezzi di alcuni metalli come il rame e lo zinco. Gazprom (RU0007661625) ha guadagnato a San Pietroburgo l'1,9% a RUB 228.

Ancora un ribasso per il BUX a Budapest: -0,7% a 22350,18 punti. In vista delle trimestrali delle principali imprese ungheresi molti investitori hanno preferito essere prudenti e sono restati al di fuori del mercato o hanno chiuso le loro posizioni.

Il PX50 a Praga ha guadagnato lo 0,5% a 1529,20 punti. Anche oggi sugli scudi Unipetrol (CZ0009091500): +4,2% a CZK 295,80.

Il WIG a Varsavia ha chiuso in rialzo dell'1,2% a 39351,63 punti. KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) ha guidato la lista dei rialzi tra le blue chips ed ha potuto riguadagnare il terreno perso ieri. Il titolo, sostenuto dal volo del prezzo del rame, ha guadagnato il 5% a KPN 81,40.




✅ Conosci il social trading di eToro? Con la funzione CopyTrader™ puoi investire copiando in automatico le strategie dei migliori trader del mondo! — Oggi puoi avere un conto Demo GRATUITO con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato