Borse dell'Europa dell'Est: Sale solo Praga

Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Praga ha chiuso oggi in rialzo.

Dopo il rally della scorsa settimana la Borsa di Mosca ha registrato oggi una seduta di consolidamento. L'indice RTS-Interfax ha perso il 3% a 1332,27 punti. In vista della riunione del FOMC di domani molti investitori non hanno voluto correre rischi ed hanno realizzato i loro benefici. LUKoil (RU0009024277) ha perso il 3,5%, Surgutneftegas (RU0006936028) il 3,7% e Norilsk Nickel (RU0007288411) il 3,1%. Gazprom (RU0007661625) a San Pietroburgo ha chiuso in ribasso del 6,1% a RUB 215. Nel dopo borsa il colosso del gas ha comunicato dei risultati di bilancio nettamente al di sopra delle attese degli analisti. Nei primi nove mesi del 2005 Gazprom ha potuto tra l'altro aumentare il suo utile netto del 66% a RUB 223,96 miliardi (circa €6,62 miliardi).

Il BUX a Budapest ha perso lo 0,6% a 22420,07 punti. La seduta è stata molto tranquilla e priva di spunti interessanti per gli investitori. Orszagos Takar Bank (HU0000061726) ha perso l'1,3% e MOL (HU0000068952) lo 0,9%.

Il PX50 a Praga ha guadagnato lo 0,4% a 1524,10 punti. Il listino è stato sostenuto dalla buona performance di Erste Bank (AT0000652011): +1,3% a CZK 1320. Ancora bene Unipetrol (CZ0009091500): +0,2% a CZK 300.

Il WIG a Varsavia ha chiuso stabile a 39109,05 punti.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community, la funziona CopyTrader™ ti permette di copiare in automatico le strategie dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

BDSWISS