Borse dell'Europa dell'Est: Brillano Mosca e Budapest

CONDIVIDI
Le Borse di Mosca e Budapest hanno registrato oggi dei solidi rialzi. La Borsa di Varsavia ha chiuso con dei moderati guadagni mentre Praga ha perso leggermente terreno.

L'indice RTS-Interfax a Mosca ha guadagnato il 2,3% a 1366,37 punti. I volumi di scambio sono aumentati rispetto a ieri e sono stati nella media. Il mercato azionario russo è stato sostenuto dalla ripresa dei prezzi delle materie prime. Alexei Kudrin, Ministro russo delle Finanze, ha dato inoltre un outlook molto positivo sulla crescita economica del suo paese nei prossimi anni. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato l'1,6%, Surgutneftegas (RU0006936028) il 2,6% e Norilsk Nickel (RU0007288411) l'1,8%. In ripresa il settore siderurgico. Severstal (RU0009046510) ha chiuso in rialzo del 2,5% a $12,35. Le parole di Kudrin hanno messo le ali a Sberbank (RU0009029540). Il titolo della principale cassa di risparmio russa ha guadagnato il 5,7% a $1590. Gazprom (RU0007661625) a San Pietroburgo ha chiuso in rialzo dello 0,6% a RUB 222,14.

Il BUX a Budapest ha guadagnato l'1,7% a 22633,51 punti. In gran spolvero Egis (HU0000053947): +10,3% a HUF 29455. La seconda impresa farmaceutica ungherese ha presentato una trimestrale nettamente migliore delle attese del mercato e dato un outlook molto positivo sui prossimi mesi. Continua il rally di Orszagos Takar Bank (HU0000061726): +4,5% a HUF 7650.

Il PX50 a Praga ha chiuso in ribasso dello 0,1% a 1524,60 punti. Sul listino hanno pesato le perdite di Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300). Il titolo della principale impresa ceca delle utilities ha chiuso in ribasso dell'1,8% a CZK 840.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,5% a 38335,51 punti.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption