Borse dell'Europa dell'Est: Varsavia continua a correre

CONDIVIDI
Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Praga ha chiuso oggi in ribasso.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca lo 0,5% ed ha raggiunto un nuovo record storico a 1625,21 punti. I volumi sono stati anche oggi nella media. Il mercato azionario russo ha continuato a beneficiare degli alti prezzi delle materie prime. I petroliferi sono stati però anche oggi oggetto di prese di beneficio. LUKoil (RU0009024277) ha chiuso stabile mentre Surgutneftegas (RU0006936028) ha perso lo 0,6%. Ancora una volta sugli scudi Norilsk Nickel (RU0007288411): +3,8% a $123. Bene anche Gazprom (RU0007661625): +2,5% a $10,42.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dell'1,1% a 25044,76 punti. Tra i titoli di maggior peso il migliore è stato oggi Orszagos Takar Bank (HU0000061726): +3,1% a HUF 8298.

Il PX a Praga ha perso lo 0,3% a 1546,10 punti. Dopo la buona performance delle scorse sedute Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) ha perso oggi l'1,3% a CZK 831,80.

Ancora una seduta positiva per la Borsa di Varsavia. Il WIG ha guadagnato l'1,1% a 44446,20 punti ed ha raggiunto un nuovo massimo assoluto (ben l'undicesimo nelle ultime quattordici sedute per quanto riguarda le quotazioni di chiusura). Continua il rally di KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017) grazie al volo del prezzo del rame. Il titolo della principale impresa mineraria polacca ha registrato un aumento del 4,2% a KPN 111.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro