Le Borse dell'Europa dell'Est aprono la settimana positivamente

CONDIVIDI
Tutte le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso oggi in rialzo.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l'1,3% a 1347,47 punti. I volumi di scambio sono scesi notevolmente rispetto a venerdì e sono stati bassi. La notizia dell'acquisto da parte di Roman Abramovich del 41% di Evraz (US30050A2024), la seconda impresa russa dell'acciaio, non ha avuto alcun effetto sull'andamento del mercato. Eccetto Gazprom (RU0007661625), che ha perso l'1,4%, tutte le blue chips hanno potuto guadagnare terreno. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato il 2,2%, Surgutneftegas (RU0006936028) il 5,9%, Norilsk Nickel (RU0007288411) il 2,9%, EESR Rossii (RU0008959655) il 3,5% e Sberbank (RU0009029540) l'1,3%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dell'1,6% a 18763,58 punti. In gran spolvero MOL (HU0000068952): +5,8% a HUF 19790. L'impresa petrolchimica ungherese potrebbe presentare insieme a Gazprom un'offerta per Udmurtneft (RU0009046502), controllata da BP (GB0007980591).

Il PX a Praga ha guadagnato il 2,4% a 1309,40 punti. Continua la ripresa di Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300): +2,5% a CZK 671.

Il WIG a Varsavia ha registrato un rialzo del 2,3% a 37160,35 punti. Tra i titoli di maggior peso in luce PKN Orlen (PLPKN0000018): +8,1% a KPN 48,30.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro