Le Borse dell'Europa dell'Est chiudono ancora in rialzo

Anche oggi tutte le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso in rialzo.

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l'1% a 1361 punti. I volumi di scambio sono rimasti a dei bassi livelli bassi. La seduta è stata piuttosto volatile. Secondo gli operatori l'apertura positiva di Wall Street avrebbe fatto scattare nel pomeriggio delle ricoperture. Bene tutti i titoli di maggior peso. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato lo 0,6%, Surgutneftegas (RU0006936028) lo 0,8%, Norilsk Nickel (RU0007288411) lo 0,5%, EESR Rossii (RU0008959655) l'8,5%, Sberbank (RU0009029540) il 3,2% e Gazprom (RU0007661625) lo 0,4%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,3% a 18827,56 punti. Anche a Budapest la seduta è stata volatile. Dopo le perdite delle scorse sedute in ripresa il farmaceutico Egis (HU0000053947): +6,6% a HUF 23090.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,4% a 1314,4 punti. Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300) è stato oggi oggetto di prese di beneficio ed ha perso lo 0,3% a CZK 669,10.

Il WIG a Varsavia ha registrato un aumento dello 0,1% a 37187,27 punti. Dopo il balzo di ieri PKN Orlen (PLPKN0000018) ha perso oggi il l'1,9%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

Inizia a fare trade con Avatrade X