Borse dell'Europa dell'Est: Sale solo Varsavia

CONDIVIDI
Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Varsavia ha potuto chiudere l'ultima seduta della settimana in rialzo.

L'indice RTS-Interfax ha perso a Mosca lo 0,7% a 1344,90 punti. I volumi di scambio sono rimasti a dei bassi livelli. Anche oggi la seduta è stata svogliata e senza spunti particolari. Tra le blue chips Surgutneftegas (RU0006936028) e EESR Rossii (RU0008959655) hanno potuto riguadagnare parte del terreno perso ieri. Il titolo della seconda impresa russa del petrolio ha guadagnato l'1,7%, quello del colosso delle utilities lo 0,2%. LUKoil (RU0009024277) ha perso invece l'1,3%, Norilsk Nickel (RU0007288411) il 2,8%, Sberbank (RU0009029540) l'1,2% e Gazprom (RU0007661625) lo 0,5%.

Dopo quattro sedute positive di fila il BUX a Budapest ha chiuso oggi in ribasso dell'1,6% a 19392 punti. Male OTP Bank (HU0000061726). Il titolo della principale banca ungherese ha chiuso in ribasso del 3,4% a HUF 5399. Su OTP hanno pesato oggi le forti perdite registrate dalla Borsa di Istanbul. OTP detiene infatti alcuni assets strategici in Turchia.

Il PX a Praga ha perso l'1% a 1291,40 punti. Anche oggi male Komercni Banka (CZ0008019106): -1,5% a CZK 3118.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,5% a 37402,61 punti. Dopo il crollo di ieri in ripresa Bioton (PLBIOTN00029): +4,2% a KPN 24,70. In spolvero BRE Bank (PLBRE0000012): +5,1% a KPN 174.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption