Borse dell'Europa dell'Est: Sale solo Praga

CONDIVIDI
Tra le principali Borse dell'Europa dell'Est solo Praga ha potuto chiudere oggi in rialzo.

L'indice RTS-Interfax ha perso a Mosca l'1,7% a 1459,55 punti. I volumi di scambio sono scesi rispetto a venerdì e sono stati bassi. Sul mercato azionario russo hanno pesato i timori legati alla crisi in Medio Oriente. Rosneft (RU000A0J2Q06) ha registrato un debole debutto in borsa. Il titolo del colosso petrolifero ha perso rispetto al prezzo di collocamento di $7,55 l'1,3% a $7,42. Eccetto Surgutneftegas (RU0006936028) che ha guadagnato lo 0,4% tutte le blue chips hanno chiuso in ribasso. LUKoil (RU0009024277) ha perso lo 0,8%, Norilsk Nickel (RU0007288411) l'1,4%, Gazprom (RU0007661625) l'1% e Sberbank (RU0009029540) il 2,7%.

Il BUX a Budapest ha chiuso in ribasso del 2,8% a 20800,01 punti. Male OTP Bank (HU0000061726): -5,1% a HUF 5900. Il mercato teme che OTP Bank possa partecipare all'asta per la cassa di risparmio rumena CEC e pagare eventualmente un prezzo troppo alto.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,6% a 1328,40 punti. Il listino ha beneficiato dei guadagni di Komercni Banka (CZ0008019106) e di Ceske Energeticke Zavody (CZ0005112300). Dopo le perdite delle scorse sedute il titolo della principale banca ceca ha chiuso in rialzo dell'1,7% a CZK 3027. Ceske Energeticke Zavody ha guadagnato il 2,7% CZK 737,50.

Il WIG a Varsavia ha perso l'1,2% a 41508,16 punti. Bene controtendenza Telekomunikacja Polska (PLTLKPL00017): +1,5% a KPN 20,30.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption