Borse dell'Europa dell'Est ancora positive, bene i minerari

CONDIVIDI
Tutte le principali Borse dell'Europa dell'Est hanno chiuso anche oggi in rialzo. Su tutti i listini si sono messi in evidenza i titoli minerari. Oltre dell'aumento del prezzo del rame il comparto ha beneficiato della notizia di una probabile fusione tra Inco (CA4532584022) e Companhia Vale do Rio Doce (US2044122099).

L'indice RTS-Interfax ha guadagnato a Mosca l'1,3% a 1.655,04 punti. I volumi di scambio sono aumentati notevolmente rispetto a ieri e sono stati quasi nella media. Tra i titoli di maggior peso il migliore è stato Norilsk Nickel (RU0007288411). Il titolo del colosso minerario russo ha chiuso in rialzo del 2,5% a $136,50. Lievi rialzi per i petroliferi. LUKoil (RU0009024277) ha guadagnato lo 0,4% e Surgutneftegas (RU0006936028) lo 0,3%. Gazprom (RU0007661625) ha perso invece lo 0,2% mentre Sberbank (RU0009029540) ha chiuso stabile.

Il BUX a Budapest ha chiuso in rialzo dello 0,4% a 22.995,35 punti. Sugli scudi OTP Bank (HU0000061726): +1,9% a HUF 6.561. Il titolo della principale banca ungherese ha beneficiato oggi di un commento positivo da parte di Citigroup.

Il PX a Praga ha guadagnato lo 0,4% a 1.467,80 punti. Tra le blue chips la migliore è stata oggi Zentiva (NL0000405173): +1,6% a CZK 1.216.

Il WIG a Varsavia ha guadagnato lo 0,6% a 45.033,33 punti. Ancora in spolvero KGHM Polska Miedz (PLKGHM000017). Dopo il balzo di ieri il titolo della maggiore impresa mineraria polacca ha guadagnato oggi il 4,5% a KPN 119.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro